• San Martino Il Poggio

    Il territorio comunale, compreso nella valle del torrente Rossenna, affluente del fiume Secchia, è prevalentemente di natura collinare, con alcune eccezioni rappresentate da tratti scoscesi e lastroni calcarei (nella frazione di Gombola).
    L'utilizzo del suolo è in prevalenza agricolo, e sono inoltre presenti ampie zone boschive a roveri, querce e castagni. La zona settentrionale è caratterizzata dalla presenza di roccia arenaria e soffici terreni sabbiosi che hanno dato origine ad una fitta selva di faggi e pioppi, in cui immersa la pittoresca frazione di Brandola.
    La fauna selvatica, incrementatasi in tempi recenti, comprende cinghiali, volpi, caprioli, fagiani, rapaci e varie specie ittiche nei torrenti e laghi.
    L'altimetria spazia da una quota di circa 300 metri fino a 1053 metri, raggiunti dalla cima del monte S. Martino. In prossimità delle pendici meridionali di quest'ultimo sorge il nucleo abitativo principale, in cui si concentra circa un terzo della popolazione. Da questa posizione si può godere tra le colline una suggestiva vista del monte Cimone.
    Le frazioni principali comprendono ancora resti di antiche fortificazioni, edificate in posizioni dominanti e facilmente difendibili, come ben testimoniato dal castello di Gombola.

  • ATO n. 4 Modena - Rimborso quota di tariffa di depurazione non dovuta

    ATO n. 4 Modena - Rimborso quota di tariffa di depurazione non dovuta

     

    (Sentenza Corte Costituzionale n. 335/08 e D.M. n. 102 del 30 settembre 2009)